IPOTIROIDISMO E TIROIDE SECCA

Patologia, Trattamenti ed Alternative Terapeutiche

L'ipotiroidismo è una sindrome dovuta ad una insufficiente azione degli ormoni tiroidei a livello dei vari tessuti; più spesso ciò avviene quando la tiroide non produce una quantità sufficiente di ormoni. Ciò determina uno squilibrio in tutto l'organismo.

L'ipotiroidismo influenza le reazioni chimiche che avvengono in tutto il corpo determinando un rallentamento dei processi metabolici. Si tratta di una condizione che, nella sua fase precoce, raramente causa sintomi evidenti; qualora si protragga nel tempo, può però portare a seri problemi di salute.


QUALI SONO LE CAUSE DELL'IPOTIROIDISMO?

Fra le cause di ipotiroidismo, alcune delle più importanti sono:

• malattie autoimmuni (ad es. tiroidite di Hashimoto)

• rimozione chirurgica della tiroide

• terapia con iodio radioattivo

• alcuni farmaci (ad es. l'amiodarone utilizzato per le aritmie cardiache, il litio per determinati problemi psichiatrici)

Talvolta, invece, l'ipotiroidismo può essere congenito (nel qual caso è presente fin dalla nascita), dall'incapacità della ghiandola ipofisaria di produrre l'ormone necessario alla stimolazione della tiroide (TSH), dalla gravidanza o dalla carenza di iodio.


QUALI SONO I SINTOMI DELL'IPOTIROIDISMO?

Come già detto, i sintomi e segni dell'ipotiroidismo variano considerevolmente a seconda dell'età di insorgenza, della durata e dell'entità della condizione.

Fra questi, si possono elencare:

• Stanchezza e sonno eccessivo

• Eccessiva sensibilità al freddo

• Costipazione

• Secchezza e pallore della pelle

• Gonfiore al volto e alle palpebre

• Voce rauca

• Debolezza e crampi muscolari

• Elevati livelli di colesterolo nel sangue

• Periodi mestruali irregolari o più abbondanti del solito

• Capelli assottigliati e fragili

• Depressione

• Problemi di memoria, eloquio lento

• Rallentamento della frequenza cardiaca

• Mixedema (accumulo di liquidi sottocutaneo)

Normalmente l’ipotiroidisimo è facilmente identificabile con esami specifici (come gli anticorpi tiroidei) e l’ecografia come nel caso della tiroidite cronica autoimmune (Tiroidite di Hashimoto) in altri casi la diagnosi e la valutazione clinica non è così semplice.


COME SI CURA L’IPOTIROIDISMO?

Le linee guida ufficiali del Ministero indicano Levotiroxina(T4) come molecola da utilizzare per il trattamento dell’ipotiroidismo, la posologia ed il dosaggio viene perfezionata nel tempo ed inseguito ad esami ematici periodici.

Questa molecola usatissima è efficace nella maggior parte dei casi, ma purtroppo in alcuni casi non basta per compensare adeguatamente una tiroide insufficiente, anche perché il T4 è solo un precursore dell’ormone attivo (T3) nel quale deve comunque trasformarsi per potere esercitare il suo effetto metabolico, e questo purtroppo molte volte non avviene correttamente. Per questo che molti pazienti, pur assumendo regolarmente T4 vedono migliorare solo i loro esami di laboratorio, ma continuano a lamentare sintomi specifici dell’IPOTIROIDISMO.

In questi casi tramite il proprio Medico di medicina generale o un endocrinologo esperto è possibile valutare ed optare persupporto ormonale complementare la “VECCHIA” TIROIDE SECCA (di origine naturale ed animale) che contiene sia T4 che T3 o l’uso di un  farmaco sintetico che contenga sia T4 che T3 (tipo Tiroide IBSA non più in commercio).

E’ inoltre consigliabile somministrare dei nutrienti specifici (quali SELENIO, ZINCO, IODIO, VIT.A, VIT.D, che sono presenti nel nostro trattamento RIGENERATIVO) a volte insieme ad alcuni fitoterapici, il tutto per nutrire e stimolare la TIROIDE, affinchè questa possa produrre in maniera ottimale i suoi ormoni e soprattutto perchè questi vengano poi  adeguatamente metabolizzati.


COS’E’ LA TIROIDE SECCA?

La tiroide secca è un pricipio attivo di origine naturale, derivante dalla tiroide secca di maiale (opportunamente purificata e standardizzata), che contiene le due molecole fondamentali per la TIROIDE (Ormone T4 Levotiroxina ed Ormone T3 Liotironina). In italia la tiroide secca si è sempre utilizzata (presente in Farmacopea Ufficiale) fino agli anni ’80, quando è stata accantonata per preferire l’uso di ormoni T3 e T4 di origine sintetica.

La tiroide secca è ancora possibile utilizzarla e prescriverla: la materia prima pura viene importata dall’America (Tiroide Secca USP).


CHI PUO’USARE LA TIROIDE SECCA?

Dai testi ufficiali (Medicamenta®), risulta che esistono grandi variazioni individuali nella sensibilità verso la tiroide secca: in genere, i bambini sono più resistenti rispetto all’adulto. La comparsa degli effetti farmacodinamici è lenta (si raggiunge il massimo dell’effetto in alcuni giorni): da qui l’importanza di somministrare regolarmente e in maniera distanziata la tiroide secca;

Come regola generale, è consigliabile (ma lo deve stabilire il Medico) ridurre o rivalutare i dosaggi nei mesi caldi e di alternare ai periodi di trattamento dei brevi momenti di riposo.


POSOLOGIA: solitamente si somministra una volta al giorno, a digiuno.


CONTROINDICAZIONI?

Per quanto riguarda effetti collaterali e controindicazioni della tiroide secca, dosi elevate possono causare:

- Tachicardia, aumento della temperatura corporea, debolezza fisica e dolori muscolari, sete nausea, vomito e diarrea


PRESCRIZIONE e MODALITA’ DI DISPENSAZIONE della TIROIDE SECCA:

Essendo un farmaco preparato su misura dal farmacista, viene classificato come galenico magistrale ossia realizzato dietro presentazione di una ricetta medica ripetibile, valida 6 mesi per un massimo di 10 preparazioni.

Il Medico può indicare in ricetta sia la quantità di polvere di tiroide secca oppure, volendo, direttamente la quantità di ormone levotiroxina da tiroide secca, lasciando al farmacista il calcolo della polvere necessaria per ottenere quella concentrazione.


ESEMPI di DOSAGGIO:

25 mcg (Eutirox 25) sono contenuti in 47.2 mg di polvere di tiroide secca titolata a 530mcg/g

50 mcg (Eutirox 50) sono contenuti in 94.4 mg di polvere di tiroide secca titolata a 530mcg/g

75 mcg (Eutirox 75) sono contenuti in 141.5 mg di polvere di tiroide secca titolata a 530mcg/g


Per Trattamenti mirati e prolungati si consiglia di rivolgersi al Medico o al vostro Farmacista di fiducia... se non lo aveste i nostri Farmacisti sono a vostra completa disposizione per rispondere a tutte le vostre domande!!


FONTI: https://www.farmagalenica.it/tiroide-secca-farmaco-preparato-in-farmacia/ https://drvergini.it/https://www.humanitas.it/malattie/ipotiroidismo

0 visualizzazioni

Farmacia Capretti SAS

dei Dott.ri Brini Francesco & Rauzino Raffaele

Rio Saliceto (RE) Tel. 0522699113 WhatsApp 3519621520